Camera appartamento Il Caminetto

Dormire a Santo Stefano di Sessanio

– Scopri i 5 appartamenti del Residence–

Dormire a Santo Stefano di Sessanio è un’emozione speciale!
Scopri i 5 Appartamenti del Residence Villa Valsi

Se vuoi dormire a Santo Stefano di Sessanio, nel Parco Nazionale del Gran Sasso, la nostra struttura si compone di una serie di soluzioni abitative diverse e personalizzate, pensate per soddisfare le esigenze di tutti, dai gruppi di amici alle coppie romantiche, alle famiglie in gita.

Particolare esterno del residence

INTERNET
In tutti i nostri appartamenti è possibile collegarsi tramite WiFi ad Internet

PARCHEGGIO
Il Residence ha soltanto due posti macchina per questo motivo consigliamo ai nostri clienti di parcheggiare nella vicina area adibita a parcheggio, completamente gratuita.

CUCINA
La cucina è completamente attrezzata per poter cucinare ed ha tutto quello che può servire in caso di lunghi soggiorni. Nelle cucine non c’è il forno.

COLAZIONE
Negli appartamenti troverete quanto vi occorre per preparare in modo del tutto autonomo la vostra colazione. In caso di soggiorni lunghi la colazione non è prevista.

BIANCHERIA
Tutti gli appartamenti sono dotati di biancheria da camera e da bagno.

CHECK-IN-CHECKOUT
Solitamente gli orari di arrivo, almeno nel periodo estivo, sono dalle ore 15.00 alle 19.00. Il giorno della partenza l’appartamento dovrà essere liberato entro e non oltre le ore 10.00.
Per richieste o esigenze particolari potete contattarci e prendere accordi.

RISCALDAMENTO
Tutti gli appartamenti sono dotati di riscaldamento indipendente ed i consumi sono compresi nel prezzo.

DISABILITÁ
Data la presenza di scale e la conformazione di ciascun appartamento non riteniamo siano consigliabili alle persone disabili.

Dormire a Santo Stefano di Sessanio: un’esperienza detox

Un paesino di poco più di 100 anime, panorami mozzafiato pronti a stupire sia in inverno che in estate, tutto il comfort di una vacanza personalizzata intorno ai propri desideri e, intorno, le più belle attrazioni che è in grado di offrire l’Abruzzo, dal Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga al buon cibo di casa.

Dormire a Santo Stefano di Sessanio garantisce questo e molto di più: è una vera e propria esperienza detox dagli affanni e dagli impegni del quotidiano, il tutto immersi in uno scenario dal sapore antico.

 

Santo Stefano di Sessanio: un po’ di storia

Questo piccolo angolo d’Abruzzo, a due passi dalle cime più alte della regione, è un vero e proprio borgo medievale, rimasto come “congelato” nei secoli quasi a voler far piombare i suoi visitatori in una dimensione che è lontana nel tempo e nello spazio.

Alcuni studiosi concordano nel collocare qui un antico insediamento romano, ma è proprio con il Medioevo e con il passaggio delle famiglie più importanti d’Italia che è cominciato il percorso incredibile di questo ritaglio del nostro Stivale: Santo Stefano di Sessanio, infatti, è stata prima sotto il dominio della famiglia Piccolomini di Siena e poi di quella dei Medici di Firenze.

A fine Quattrocento, inoltre, in piena epoca aragonese, conobbe una fase di incredibile sviluppo grazie all’abolizione della tassa sugli animali e al riordino dei pascoli: l’intero circondario diventò un importante snodo della pastorizia e della transumanza, ruolo fieramente mantenuto fino all’Unità d’Italia, momento in cui si cominciò ad assistere ad una sempre più massiccia emigrazione dei residenti a causa della privatizzazione delle terre del Tavoliere delle Puglie.

Ma tutto questo splendore, duranto per secoli, è rimasto intatto a troneggiare tra i vicoli e le strutture della cittadina: a soli poco più di 25 chilometri da L’Aquila e, quindi, dalla vita del nuovo millennio, qui ci si può davvero godere una vacanza all’insegna della tranquillità e del relax, potendo usufruire anche di una serie di soluzioni abitative differenziate messe a disposizione da noi del Residence Villa Valsi.

E c’è anche di più.

L’intero borgo, infatti, è costruito interamente in una pietra calcarea bianca che gli regala un’atmosfera molto suggestiva, quasi incantata, che si interseca perfettamente con i decori architettonici, lo stile e la cura con cui sono state costruite le case e le strade che corrono tutto intorno, all’interno del suo perimetro.

Un perimetro, tra l’altro, che ha anch’esso delle peculiarità: in assenza di antiche mura di cinta, in passato, fu proprio una rete di alloggi con poche finestre ed aperture a fare da protezione, il tutto insieme ad alcuni percorsi sotterranei che aiutassero i cittadini a ripararsi dal gelo e dalla neve degli inverni più rigidi.

 

Turismo e curiosità

Nonostante sia un piccolo paesino abitato da pochissime persone e ampio poco più di 30 chilometri quadrati, Santo Stefano di Sessanio offre tantissimo da vedere a chi vi soggiorna.

A partire dalle chiese:

 

  • di Maria in Ruvo (XIII-XIV secolo);
  • di Santo Stefano Protomartire (XIV-XV secolo);
  • della Madonna del Lago (XVII secolo) che sorge subito oltre le mura, sulle rive di un laghetto.

Ancora, vi è una torre (impropriamente detta medicea) che domina l’intero panorama e che offre una vista mozzafiato: uno skyline che si inoltra fino alle valli del Tirino e dell’Aterno e che si spinge fino alla Majella.

A corredo, infine, portali ad arco, loggiati, abitazioni quattrocentesche, formelle fiorite, finestre in pietra e incantevoli bifore: sulla porta d’ingresso a Sud-Est impera anche lo stemma della Signoria di Firenze.

Insomma, dormire a Santo Stefano di Sessanio non è solo una “strategia” antistress per garantirsi un ottimo collegamento con le attrazioni abruzzesi, ma anche una buona idea per visitare un posto nuovo, incastonato tra le cime degli Appennini.